I LED

  

Evoluzione dei sistemi d'illuminazione
 
Nell’ambito della politica europea di risparmio energetico è stata decretata la fine di alcune sorgenti luminose poco efficienti.
 
La prima vittima designata è stata la lampadina ad incandescenza, tolta dal mercato europeo a tappe in base alle diverse potenze nominali. 
 
Le lampade fluorescenti compatte (LFC) hanno in parte rappresentato una soluzione di sostituzione (retrofit) delle lampade ad incandescenza, ma con l'evoluzione tecnologica i LED stanno decisamente diventando il futuro.
 
Questo tipo di illuminazione possiede notevoli vantaggi rispetto a qualsiasi altro tipo di lampadina.

 
Ma cosa è un LED ?
 
Un LED è un dispositivo elettronico che sfrutta le proprietà di alcuni materiali, detti semiconduttori (diodi), di trasformare la corrente elettrica in luce.
 
I sistemi a LED (Light Emitting Diode: diodo ad emissione di luce) sono realizzati con componenti a semiconduttori (diodi ad alta luminosità) che, attraversati da corrente elettrica, la trasformano direttamente in luce senza stadi intermedi
 
I principali vantaggi sono:
 
  • Luminosità - Le lampadine a LED hanno un'efficienza luminosa di circa 5 volte maggiore di quelle a incandescenza: a parità di corrente consumata emettono più luce. Da notare che il valore di “illuminamento” non dipende solo dalla potenza della sorgente luminosa, ma anche da come la luce viene diffusa. Essendo i LED sorgenti direzionali si ha una maggiore resa a parità di luce proiettata.

  • Durata - La durata di vita dei LED supera tranquillamente le 50.000 ore (per esempio un Led acceso 12 ore al giorno per 365 giorni all’anno dura oltre 11 anni). Questo livello è stato peraltro definito per Led con una capacità residua di luce ancora al 70 %. Il LED non brucia, riduce l’intensità della luce emessa.

  • Manutenzione - I costi di manutenzione e/o sostituzione sono quindi ridotti al minimo sia come costi diretti (acquisto di nuove lampade) sia come costi indiretti (per esempio, in caso di lampade posizionate molto in alto da terra, il costo di operai e di mezzi, quali “cestelli”, per la sostituzione delle lampade).

  • Compattezza - In genere le ridotte dimensioni della fonte luminosa consentono grande flessibilità di utilizzo che può avvenire sia in ambienti interni sia all’esterno (anche illuminazione pubblica di strade e piazze) e hanno stimolato una grande versatilità costruttiva con nuove forme di lampade (ad esempio, a strisce flessibili della lunghezza desiderata dall’utilizzatore).

  • Rispetto dell’ambiente e della salute -  Le lampadine a LED non contengono sostanze inquinanti (diversamente dalla lampade fluorescenti LFC che contengono mercurio), non producono emissioni ultraviolette e infrarosse, e non presentano controindicazioni per gli occhi.

  • Resistenti agli urti ed alle vibrazioni - In caso, per esempio, di caduta non hanno vetro che si frantuma con rischi per l’incolumità delle persone e con dispersione (seppure di modesta entità) di gas nocivi nell’ambiente.

  • Garanzia - La garanzia dei LED è solitamente di 3 anni contrariamente a quanto avviene sulle lampade tradizionali e fluorescenti che di norma non offrono garanzia alcuna.
     
La possibilità di poter utilizzare oggi per numerose tipologie di lampade, un sostitutivo “retrofit” a LED, consentendo quindi la sostituzione della sola lampadina e non di tutto il portalampada, permette un risparmio energetico ammortizzabile in un arco di tempo ragionevole, che dipende dal tempo di accensione delle lampade.